“…ci sono sofferenze che scavano nella persona  come i buchi di un flauto

e la voce della persona ne esce melodiosa…”

     (Vitaliano Brancati, da “Il bell’Antonio”)

 

La scuola, con l’avvento dell’indirizzo musicale, si è arricchita di un’opportunità didattica rilevante che permette all’alunno di vivere l’esperienza pratica di suonare musica, di condividere con i compagni il momento dell’esecuzione collettiva orchestrale, finalizzata al raggiungimento di un traguardo, il saggio, che dal punto di vista della crescita personale e sociale riveste senza dubbio un significato notevole per i risvolti connessi alla maturazione della responsabilità e ai processi di costruzione della propria identità personale.

La scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale, nonostante la sua specificità, non si propone di formare degli strumentisti professionisti, ma, in accordo con le disposizioni ministeriali, intende assicurare un fondamentale percorso educativo anche attraverso l’arte musicale, quale linfa vitale che conforta e arricchisce lo spirito umano.

1.     Ai corsi di indirizzo musicale si possono iscrivere tutti gli alunni provenienti dalle quinte classi delle scuole primarie.

2.     Gli alunni dovranno sostenere, dopo l’iscrizione, una prova orientativa attitudinale, per verificare la predisposizione agli studi musicali.

3.     Non è richiesta alcuna conoscenza preventiva della musica.

4.     Le lezioni di strumento sono destinate alla pratica strumentale individuale, all’ascolto partecipativo, alle attività di musica d’ensemble.

5.     Nel corso dell’anno scolastico sono organizzati dei saggi musicali nei periodi più significativi del calendario scolastico (Natale, Pasqua, fine anno scolastico). Altri saggi possono essere organizzati per motivi di scambio culturale con altre scuole o per fare conoscere la stessa scuola all’utenza (open day). Altre occasioni di carattere musicale possono scaturire da contatti con istituzioni o organizzazioni, sia pubbliche che private, che hanno come finalità la collaborazione sociale ed umanitaria. Gli alunni della scuola possono, inoltre, partecipare a concorsi organizzati da Enti, associazioni o organizzazioni per la categoria della musica d’ensemble o per la categoria specifica dei singoli strumenti.

6.     Da qualche anno anche la nostra scuola primaria è stata accreditata per l’avvio della  pratica musicale (D.M. 8/2011).L'indirizzo musicale presente, dall’anno scolastico 2005/2006, nell'Istituto Comprensivo di Favara è ormai una realtà conosciuta e consolidata nel territorio ed offre la possibilità, estesa a tutti i ragazzi iscritti alla scuola secondaria di 1°grado, di poter iniziare lo studio di uno strumento musicale in attività curriculare.

 

Insegnati di strumento musicale

1. AQUILOTTI GIUSEPPE CLARINETTO
2. BONANNO ILARIA VIOLINO
3. CUSUMANO ANTONIO PIANOFORTE
4. NOBILE PAOLO CHITARRA
5. SACCA' ROBERTO CLARINETTO
6. SCIACCA SALVATORE CHITARRA
7. VALENTI MARIO PIANOFORTE
8. VALENTINO VINCENZO  VIOLINO

 

 La musica d’insieme (Ensemble)

La pratica della musica d’insieme si pone come strumento metodologico privilegiato.  Fin dai primi giorni di studio gli alunni svolgono attività di musica d’insieme opportunamente progettate sulla base di capacità operativo-strumentali consentendo la partecipazione all’evento stesso, anche a prescindere dal livello di competenza strumentale raggiunto.  Suonare diventa, così, comunicazione e piacere di stare insieme oltre che mezzo per confrontarsi con gli altri e misurare le proprie capacità.

Saggi, concerti, concorsi
Nel corso dell’anno scolastico sono organizzati dei saggi musicali nei periodi più significativi del calendario scolastico (Natale, Pasqua, fine anno scolastico).  Altri saggi possono essere organizzati per motivi di scambio culturale con altre scuole o per far conoscere la scuola stessa all’utenza.  Altre occasioni di carattere musicale possono scaturire da contatti con istituzioni o organizzazioni, sia pubbliche che private, che hanno come finalità la collaborazione sociale ed umanitaria.  Gli alunni della scuola possono, inoltre, partecipare a concorsi organizzati da Enti, associazioni o organizzazioni per la categoria della musica d’insieme o per la categoria specifica dei singoli strumenti.

 REGOLAMENTO STRUMENTO 

Go to top